notizie

Audi rivali nel segmento monovolume

marchi premium non sono dati a rendere il più familiare di tutte le unità, monovolume. Tuttavia, la prima Mercedes e BMW hanno lanciato più tardi questo segmento, ottenendo buoni volumi di vendita. Ma Audi è determinato a fare, e continuerà a perseguire la sua strategia attuale.

Il marchio è nei 2 milioni di unità vendute all'anno. Questo è l'obiettivo di vendita che Audi ha in mente, e per farlo spera di avere una gamma di 60 differenti modelli entro il 2020. Dato questa strategia la questione è chiara: Qualcuno di questi 60 modelli sarà un minivan? Se la questione è chiara, non meno forte è la risposta di Audi: no.

A2 ha causato molti drammi nel marchio Audi non vuole sentire parlare di monovolume

Non al momento. Il marchio tedesco è molto felice con la sua flotta, e E non vede la necessità di lanciare la produzione di un minivan, di qualsiasi dimensione. Ma negli anni a venire si credono rafforzare la sua gamma di SUV, anche facendo una piccola, urbano, Q1, che dovrebbe fare la sua prima apparizione ufficiale il prossimo anno.

Questa strategia è molto diversa dal prendere i suoi due principali rivali, Mercedes e BMW. La prima e richiede anni di scommesse su un segmento di famiglia, si ricorda della classe A o classe B, a seguito della cessione di oggi. BMW da parte sua ha recentemente approdato nel segmento, ma ha una proposta molto interessante, con la serie 2 Tourer attivo e la Grande Tourer attiva.

La riluttanza di Audi a fare un minivan può essere condizionato in parte dal mancato raccolto in passato. La A2 è stato l'unico audacia di Audi in questo campo, e la verità è che su un'esperienza piuttosto malconcio. E 'stato un concetto innovativo, al momento, forse essendo oggi la A2 avrebbe raccolto recensioni contrastanti e opinioni.

Compatte, berline e SUV restano per lo più scommesse Audi

Il problema più grande era il corpo, tutto in alluminio. Quello che oggi ci troviamo normale e comune, è stato qualcosa di innovativo nel 2000, quando è stato rilasciato su A2. La fabbricazione ei problemi causati dall'uso di tali materiali sono mal di testa, e che eventualmente impatto sul prezzo finale, e infine un basso turnover. A 5 anni la macchina non c'era più.

Ovviamente precedenti non sono buone, ma non dobbiamo incolpare un singolo guasto errore di vedere un altro monovolume con i quattro anelli. Puro e semplice è che Audi sta raccogliendo tali buone cifre con l'attuale gamma che i manager non vedono la necessità di ritoccare, e se lo fanno sottilmente faranno.