Renault

ESCLUSIVO: Renault kwid, cacciato in Spagna

La Renault kwid è stato cacciato dalla obiettivo indiscreto della nostro fotografo spia per assicurarsi che il crossover più economico del brand francese e la ruota sulle strade del nostro paese. I test definiscono le specifiche di motore e trasmissione potranno godere della kwid in Europa.

il renault kwid E 'il modello più economico della gamma del costruttore francese. Un crossover inizialmente sollevato per i mercati emergenti di tutto il mondo, ma, a seguito dei recenti movimenti produttore, sembra che Inoltre vedremo in Europa. Pochi giorni fa abbiamo trovato la prima unità di kwid in Germania e ora vi presentiamo immagini esclusive di un'unità in Spagna.

Le due unità avvistati dal tempo del Vecchio Mondo sono stati esportati dall'India, dove è già commercializzato con lo scopo di Specifiche europee che definiscono kwid. Le numerose prove tecniche e le prove su strada hanno iniziato questo mese di gennaio e di valutare le loro prestazioni, l'affidabilità, la sicurezza e le emissioni.

Cosa stai testando?

In paesi come l'India, la piccola SUV Gallo di 3,86 metri di lunghezza con un propulsore offerta modesto 0,8 litri. La prossima settimana sarà presentato al Salone di New Delhi 2016 una versione più potente con un nuovo motore a benzina di 1,0 litri. Questa meccanica è che la Renault avrebbe offerto nei mercati europei e la potenza sarebbe di circa 75 CV.

Inoltre, sembra che l'unità tedesca-registrato può essere dotato di un nuovo cambio manuale pilotato sviluppato da Getrag. Questa casella sarà in un primo momento il mercato indiano e di altri paesi emergenti in Asia, Africa e Sud America, ma potrebbe anche essere ospitati nella gamma europea kwid.

Resta da vedere se il kwid essere commercializzato con il marchio Dacia Renault o nelle concessionarie europee. Data la natura a basso costo Questo piccolo SUV sembra logico che portano il logo del marchio romeno, anche se Carlos Ghosn, CEO di Renault, ha assicurato in passato che ci sarà un Dacia Kwid. Il tempo ci dirà.

foto: Phocarmedia